Certificazione Energetica Cutro Visualizza ingrandito

Certificazione Energetica Cutro

Nuovo prodotto

Il Certificato Energetico ora APE Attestato Prestazione Energetica è un documento emesso a seguito di verifica delle prestazioni energetiche di un immobile. Sinteticamente, consente di determinare quanto “consuma” una casa a livelli energetici
La validità dei certificati energetici è di 10 anni ma va aggiornato ogni volta che si effettuano interventi energetici.

Maggiori dettagli

140,00 €

Pagamenti Veloci e Sicuri
Pagamenti Veloci e Sicuri

Compila il form con i dati richiesti

Dopo aver salvato il tuo prodotto personalizzato, ricordati di aggiungerlo al carrello.

loader

* campi richiesti

Dettagli

QUANDO SERVE IL CERTIFICATO ENERGETICO OVVERO APE?

  • A partire dal 1° luglio 2010, la normativa vigente (D.lgs 192/2005, D.lgs 311/2006, DPR 59/2009, DM 26/06/2009) prevede l’obbligo per il venditore e per l’affittuario di possedere il certificato energetico, da esibire al futuro acquirente o inquilino, prima dell’effettuazione della compravendita o la locazione dell’immobile.
  • Per l’accesso alle detrazioni del 50% sul reddito IRPEF: i certificati energetici fanno parte della documentazione necessaria all’ottenimento degli sgravi fiscali.

Il servizio comprende:

  1. sopralluogo
  2. la redazione del o dei certificati energetici (denominato ora APE ovvero Attestato Prestazione Energetica ai sensi dell’art. 6 del D.L. 4.6.2013 N. 63) conforme alla normativa vigente
  3. la consegna della documentazione alla Regione Calabria 
  4. anticipazione del certificato A.P.E. firmato digitalmente dal geometra tramite email
  5. spedizione dell’originale tramite Posta1

Diffidare da chi applica un prezzo troppo basso in quanto un attestato di prestazione energetica deve essere redatto in modo preciso per essere utile ed il suo risultato di calcolo deve ottenere valori che si accostano ai consumi effettivi dell’immobile. 

Vanno indicati gli interventi migliorativi che si possono effettivamente fare per migliorare il livello energetico ed il geometra consiglia quali secondo lui sono quelli convenienti da realizzare considerando il prezzo di realizzazione di essi ed i tempi di ritorno dell’investimento per il risparmio energetico ottenuto.

Se questi calcoli non vengono effettuati accuratamente il responsabile è il tecnico che firma documenti sulla base di dichiarazioni mendaci e anche il committente potrebbe trovarsi nelle condizioni che l’attestato energetico prodotto non sia idoneo per la registrazione dell’affitto e per la compravendita o venga annullato a seguito di un procedimento legale.  

QUALE DOCUMENTAZIONE OCCORRE PER FARE UN CERTIFICATO ENERGETICO?

I documenti che occorrono per l’attestato di prestazione energetica al momento del sopralluogo sono:

  1. Ricavare dall’atto notarile la data di costruzione (concessione edilizia) e ne costruito prima del 1967, quindi non è riportato sull’atto, procurasi la data di costruzione
  2. Comunicare gli identificativi catastali (foglio, part. e sub.) e se disponibile meglio avere una planimetria catastale aggiornata
  3. Copia del controllo fatto alla caldaia a gas aggiornato e se condominiale chiedere una copia all’amministratore dell’allegato F. Le caldaie elettriche non necessitano di libretto.

NOTA BENE: Il controllo dello scarico dei fumi e corretto funzionamento detto anche Allegato F o Rapporto Energetico sono regolari soltanto se presentano la firma ed il timbro del tecnico che provvede a farne la manutenzione ovvero il controllo dei fumi di scarico con data non anteriore a due anni. Vanno aggiornati (quindi si deve chiamare il tecnico per fare la manutenzione) nel caso in cui la data riportata del controllo risulti anteriore a 2 Anni. Chiedere comunque conferma della validità telefonando all’azienda che esegue le manutenzioni.